Come Acquistare Offerte
Come Acquistare
Offerte
Lavora con noi
Store locator
La Nostra Marca
Beauty Magazine
Newsletter
Area riservata

tdf 2016

testo tdf

TERRE DE FEMMES IN BREVE



Il Premio Terre de Femmes sostiene, da 16 anni in tutto il mondo, donne straordinarie che operano per la tutela dell’ambiente, evidenziando il loro impegno affinché serva da esempio e apra nuove strade. I progetti nati sotto il loro impulso sono molto diversi, così come le loro personalità. Ognuna ha la sua battaglia personale e la conduce a proprio modo.

Grazie al Premio Terre de Femmes, la Fondazione Yves Rocher ha premiato già 350 donne con progetti sviluppati in 50 paesi del mondo e dal 2016 anche l’Italia partecipa. Il Premio Terre de Femmes prevede un finanziamento di 10.000€ attribuito da una giuria nazionale composta da esperti in tutela ambientale, leadership delle donne e da partner dei media. La stessa giuria può attribuire, ad un ulteriore candidata, il riconoscimento “Coup de coeur” che prevede una donazione di 5.000€ al progetto particolarmente meritevole.

Il Premio Internazionale del pubblico, attribuito tramite votazione online tra tutti i progetti nazionali vincitori, offre altri 5.000€. Il Grand Prix International premia il progetto più emblematico tra le prime vincitrici di ogni paese partecipante: la vincitrice del Grand Prix International riceve un ulteriore finanziamento di 10.000 €.

<b>SUSANNA MAGISTRETTI: VINCITRICE 2ª EDIZIONE ITALIANA TERRE DE FEMMES</b>

SUSANNA MAGISTRETTI: VINCITRICE 2ª EDIZIONE ITALIANA TERRE DE FEMMES

CASCINA BOLLATE - LA NATURA ENTRA IN CARCERE

Laureata in Storia Moderna, dopo dieci anni in un’agenzia pubblicitaria, ora si dedica al reinserimento sociale dei detenuti grazie al vivaio del carcere di Bollate tramite la cooperativa sociale Cascina Bollate, da lei fondata nel 2007, di cui è Presidente e Coordinatrice.

 

Qui giardinieri liberi e detenuti lavorano insieme permettendo, a questi ultimi, di apprendere un mestiere che gli permetterà, una volta scontata la loro pena, di reinserirsi nella società. Secondo le statistiche infatti la recidiva scende dall’80% al 15% quando i detenuti imparano una professione in carcere.

 

All’interno di questo progetto si individuano quindi due scopi principali: l’educazione all’ambiente, tramite la conoscenza e la coltivazione di piante e il reinserimento dei detenuti nella società attraverso le diverse attività di formazione legate al giardinaggio. Il Premio di 10.000€ della Fondazione Yves Rocher verrà utilizzato per la ristrutturazione del Giardino Didattico che si trova sul piazzale esterno del carcere, dove i detenuti apprendono il mestiere del giardiniere.

<b>LUANA PAPETTI : VINCITRICE DEL PREMIO “COUP DE COEUR” DELLA 2ª EDIZIONE ITALIANA PREMIO TERRE DE FEMMES</b>

LUANA PAPETTI : VINCITRICE DEL PREMIO “COUP DE COEUR” DELLA 2ª EDIZIONE ITALIANA PREMIO TERRE DE FEMMES

BEATING SEA - NEL CUORE DEL MARE

Luana Papetti è la Responsabile Scientifica dell’Associazione di volontariato Onlus No-profit TartAmare che si occupa di tutela e conservazione dell’ambiente e della biodiversità, con particolare focus sulla cura, riabilitazione e rimessione in mare delle tartarughe marine, e monitoraggio dei loro nidi sulla costa.

Una parte del Premio “coup de coeur” del valore di 5.000€ sarà devoluta grazie all’acquisto di strumenti più moderni. L’altra parte verrà utilizzata per la formazione del personale del centro e la realizzazione di percorsi didattici sull’ambiente.

Scopri il progetto "La Natura entra in carcere"

Scopri il progetto "La Natura entra in carcere"

<b>DANIELA DE DONNO: VINCITRICE 1ª EDIZIONE ITALIANA PREMIO TERRE DE FEMMES</b>

DANIELA DE DONNO: VINCITRICE 1ª EDIZIONE ITALIANA PREMIO TERRE DE FEMMES

LA CASA DEI BAMBINI SANGANIGWA SI VESTE DI VERDE

Il progetto di Daniela De Donno aveva come obiettivo rendere l’orfanotrofio di Kigoma, in Tanzania, un “villaggio ecosostenibile” e autosufficiente.

 

Grazie al sostegno economico del Premio Terre de Femmes è stato possibile completare l’impianto di irrigazione a goccia su tutto il terreno agricolo e la realizzazione di una serra con semenzaio.

 

Questo permetterà all’orfanotrofio di Sanganigwa di godere dei benefici del rendimento continuo di colture a rotazione, oltre che dei frutti dei 100 alberi di mango già piantati nell’ottica di combattere l’erosione del terreno.

 

 


IN AGENDA!

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

DALL’ 8 AL 25 MARZO
Votazione online tramite il sito della Fondazione Yves Rocher per
il Premio del Pubblico www.yves-rocher-fondation.org

5 APRILE 2018
A Parigi, il Gran Premio Internazionale, premiazione del progetto
migliore scelto tra tutte le vincitrici dei paesi partecipanti.


tdf articoli

Yves Rocher e Terre de Femmes

Scopri come la Stampa parla del Premio Terre de Femmes!

Per un'impronta positiva
Premiazione Terre De Femme 2017
Verde Coraggio
Un premio per salvare l'ambiente

new

Pessimismo? Piantiamola!
MAGAZINE F
Forze della natura